• Sport
  • giovedì 5 Aprile 2018

La federazione giapponese di sumo si è scusata per aver chiesto ad alcune donne di non salire sul ring per assistere una persona svenuta

La federazione giapponese di sumo si è scusata per aver chiesto ad alcune donne di non salire sul ring per assistere una persona svenuta a Maizuru, vicino Kyoto. Le donne erano salite per aiutare il sindaco locale, Ryozo Tatami, collassato ieri mentre stava tenendo un discorso: il problema è che, secondo le regole ufficiali del sumo, le donne non possono salire sul ring perché altrimenti “violerebbero” la sua sacralità. Nel video si vedono alcune donne indecise su cosa fare: una volta salite sul ring per aiutare Tatami, una voce all’altoparlante dice loro di scendere.

«È stata una reazione inappropriata in una situazione in cui c’era una vita a rischio», ha detto più tardi il presidente della federazione. Tatami è stato ricoverato in ospedale e le sue condizioni sono stabili.