• Italia
  • martedì 27 marzo 2018

Un cittadino italiano di origini egiziane è stato arrestato a Foggia con l’accusa di associazione con finalità di terrorismo

Un cittadino italiano di origini egiziane è stato arrestato questa mattina a Foggia da Polizia e Guardia di finanza, con l’accusa di associazione con finalità di terrorismo e apologia del terrorismo, scrive Repubblica. L’uomo, che ha 58 anni, è il direttore di un centro culturale islamico di Foggia e – sempre secondo Repubblica – “sarebbe stato incastrato da alcune pubblicazioni su internet, e da riscontri investigativi”. L’indagine che ha portato al suo arresto è stata condotta dalla Digos di Bari e Foggia, dopo che il suo nome era stato fatto nell’ambito di una precedente indagine sul terrorismo in Italia. Il centro culturale che dirige a Foggia è stato sequestrato e ci sono state perquisizioni a casa di altre tre persone.

(Guardia di Finanza)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.