• Mondo
  • lunedì 26 marzo 2018

Remington, una delle più vecchie aziende produttrici di armi degli Stati Uniti, ha dichiarato bancarotta

Remington Outdoor, una delle più vecchie aziende produttrici di armi da fuoco degli Stati Uniti, ha dichiarato bancarotta per potere rimanere in affari mentre prova a ristrutturare l’enorme debito contratto negli ultimi anni, pari a quasi un miliardo di dollari, e dovuto principalmente al calo delle vendite di armi. Remington ha detto che continuerà a produrre armi e che i suoi creditori hanno accettato di ridurre il debito di 700 milioni in cambio di quote della società.

La società fu fondata nel 1816 ed è una delle più conosciute marche di pistole e fucili al mondo, ma subì un grave danno di immagine dopo che un suo fucile fu usato nella strage della Sandy Hook Elementary School del 2012, in cui vennero uccisi 20 bambini e sei adulti.

(Scott Olson/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.