BlaBlaCar ha cambiato il sistema di prenotazioni e pagamenti

Come funziona "BlaBlaPass", il nuovo abbonamento settimanale o semestrale per usare il famoso servizio per dare o usare passaggi in auto

BlaBlaCar, il più famoso e utilizzato servizio europeo per cercare e offrire passaggi in auto, ha cambiato il suo sistema di prenotazioni e pagamenti: da domani – mercoledì 14 marzo – le commissioni che venivano pagate dai viaggiatori per ogni singolo viaggio saranno sostituite da una sorta di abbonamento chiamato BlaBlaPass, che offre ai viaggiatori anche alcuni servizi aggiuntivi.

Fino a oggi quando si prenotava un viaggio con BlaBlaCar era necessario pagare in anticipo la somma richiesta dall’autista per coprire le spese di viaggio, insieme a una commissione per i servizi offerti da BlaBlaCar. Con BlaBlaPass le commissioni vengono sostituite da un abbonamento – settimanale o semestrale – che permetterà di prenotare tutti i viaggi che si vuole in quel periodo di tempo pagando poi solo le spese di rimborso al conducente. Il BlaBlaPass settimanale costerà 2,99 euro (con prezzo lancio di 1,50 euro), mentre il BlaBlaPass semestrale costerà 14,99 euro (con prezzo lancio di 1,99 euro). Chi offrirà viaggi mettendo a disposizione la sua auto non dovrà comprare il BlaBlaPass.

Il passaggio al nuovo sistema di prenotazione, che svincola il pagamento delle spese a BlaBlaCar da quello ai conducenti, comporterà anche alcuni altri cambiamenti. In primo luogo ci sarà maggiore flessibilità nel pagamento delle spese di viaggio all’autista: per chi viaggia sarà infatti nuovamente possibile pagare in contanti al termine del viaggio, anche se sarà l’autista a decidere come preferisce ricevere i soldi (le alternative sono un accredito sul conto corrente o sul conto PayPal). Una volta comprato un BlaBlaPass, inoltre, sarà possibile contattare i conducenti telefonicamente anche prima di aver effettuato una prenotazione, mentre fino a oggi il numero di telefono degli autisti veniva mostrato a chi cercava un passaggio solo dopo il pagamento delle spese di viaggio (prima bisognava accontentarsi di usare la piattaforma di BlaBlaCar per scambiare messaggi, per evitare che le persone si accordassero privatamente senza versare le commissioni a BlaBlaCar).

Secondo BlaBlaCar, il nuovo sistema renderà più facile per tutti la gestione delle prenotazioni e l’uso della piattaforma, e comporterà risparmi soprattutto per i viaggiatori abituali.

Un esempio? Per un passeggero che d’abitudine viaggi due volte al mese andata e ritorno da Milano a Padova, la spesa per le commissioni di BlaBlaCar poteva raggiungere i 60 euro a semestre. Con il BlaBlaPass pagherà solo 1,99 euro a semestre; al termine dell’offerta lancio, il costo di un nuovo BlaBlaPass semestrale sarà di 14,99 euro.

Altre informazioni su BlaBlaPass potete trovarle qui.