Per giocare ad Arms basta l’istinto

È un videogioco di quelli in cui ci si prende a pugni, e per giocare bisogna fare solo quello

Arms è un picchiaduro molto semplice: basta schivare, muoversi e colpire l’avversario. Non c’è bisogno di ricordarsi meccaniche, combinazioni o altre cose particolari. Insomma, basta l’istinto. Anche nella sua semplicità, però, Arms permette di far emergere diversi tipi di giocatore. Nella nuova puntata di Joypad vedrete chi ci gioca con disinvoltura, come Alessandro Zampini, e chi invece perde male. Ogni riferimento a Matteo Bordone è puramente casuale.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di più, e migliori.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la newsletter, una quota minore di inserzioni pubblicitarie, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.