• Sport
  • martedì 6 marzo 2018

Fiorentina e Cagliari hanno ritirato la maglia numero 13, quella indossata da Davide Astori

Era stato capitano di entrambe le squadre: nessun altro giocatore potrà più usare quel numero 

Le dirigenze di Fiorentina e Cagliari hanno deciso di ritirare congiuntamente le loro maglie numero 13 in memoria di Davide Astori, il loro ex capitano morto nella notte fra sabato e domenica in un albergo di Udine, dove si trovava in ritiro con la Fiorentina, la sua ultima squadra. Astori era a Firenze da due anni e la scorsa estate era stato nominato capitano dall’allenatore Stefano Pioli. Gran parte della sua carriera l’aveva trascorsa tuttavia con il Cagliari, con cui giocò 174 partite ufficiali tra il 2008 e il 2014 e di cui fu anche capitano. Con il ritiro della maglia numero 13, significa che nessun altro giocatore potrà più usare quel numero.

Nella giornata di lunedì la procura di Udine ha aperto un’indagine per omicidio colposo sulla morte di Astori. Antonio de Nicolo, procuratore capo di Udine, ha detto alla Rai che l’indagine per ora è a carico di ignoti, e che oggi verrà eseguita l’autopsia sul corpo: «È un dovere accertare se la morte di Astori è avvenuta per tragica fatalità o se qualcuno avrebbe dovuto percepire qualcosa», ha detto de Nìcolo. La procura chiederà anche alla Fiorentina i documenti sulla condizione sanitaria di Astori.

Davide Astori con la maglia della Fiorentina (ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.