Uber attiverà un codice promozionale per permettere a chi vive a Roma e Milano di andare a votare senza pagare la corsa

Si tratterà di due corse gratis da 20 euro ciascuna, che potranno essere usate anche per amici o parenti

Domenica 4 marzo (il giorno delle elezioni politiche) Uber offrirà ai suoi utilizzatori di Milano e Roma un codice promozionale per andare a votare sfruttando, senza pagarle, due corse da 20 euro. Uber, la nota società di noleggio di auto con autista, ha fatto sapere che basterà inserire nell’app il codice “IoVoto” per avere in omaggio due corse da 20 euro ciascuna, per andare e tornare dal seggio elettorale. Uber ha spiegato che le corse potranno anche essere prenotate «per amici o familiari che hanno difficoltà a raggiungere le urne autonomamente» e che non hanno un profilo Uber. Il servizio sarà attivo per tutta l’apertura dei seggi, dalle 7 alle 23.

La promozione di Uber per il giorno delle elezioni introduce quindi anche una nuova funzionalità del servizio, quella per prenotare corse per altri: «Per farlo sarà sufficiente aprire l’app, fare clic su “dove si va” e poi sull’icona che riporta la dicitura “per me”. Il sistema chiederà automaticamente di indicare il nome e i contatti del passeggero da prelevare. Chi ha prenotato la corsa potrà seguire il tragitto dell’autista sulla mappa e mettersi in contatto con lui/lei in ogni istante, direttamente dall’app».

L’iniziativa sarà attiva su tutti i servizi che Uber offre in Italia: «UberBLACK, UberLUX (berline di lusso) e UberVAN (minivan di lusso fino a 6 posti)» e riguarderà «le aree urbane estese di Roma e Milano». Uber ha spiegato così le limitazioni dell’offerta:

Il codice promozionale offre due corse gratis fino a 20 euro ciascuna, da usare per andare e tornare dal seggio. Eventuali importi ulteriori (superiori ai 20 euro per corsa) saranno a carico dell’utente. Nel caso in cui una corsa abbia un importo inferiore ai 20 euro, l’importo residuo non sarà in alcun caso rimborsato. Uber si riserva di non applicare l’iniziativa laddove la corsa sia richiesta per destinazioni incompatibili con le finalità di votazione (es. aeroporti, stadi, etc.).

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.