Il giocatore sloveno di hockey Ziga Jeglic è risultato positivo a una sostanza dopante ed è stato escluso dal torneo olimpico di Pyeongchang

Il 29enne sloveno Ziga Jeglic, difensore della Nazionale slovena di hockey su ghiaccio, è risultato positivo a una sostanza vietata in un controllo antidoping effettuato a Pyeongchang nel corso delle Olimpiadi invernali. La sostanza a cui è risultato positivo è il Fenoterol, che solitamente viene utilizzato per limitare la riduzione del calibro dei bronchi in alcune condizioni patologiche come l’asma. Jeglic è stato sospeso e ha lasciato il villaggio olimpico a meno di un’ora dall’inizio della partita tra Slovenia e Norvegia, in cui avrebbe dovuto giocare.

(Maddie Meyer/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di più, e migliori.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la newsletter, una quota minore di inserzioni pubblicitarie, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.