L'Aula 3 della Scuola Holden, a Torino, durante una lezione (Scuola Holden)

I nuovi corsi della Scuola Holden su politica e gastronomia

Iniziano a marzo, durano cinque weekend e finiscono a luglio: nel primo si impara a costruire una campagna elettorale, nel secondo a scrivere di cibo usando tutti i cinque sensi

L'Aula 3 della Scuola Holden, a Torino, durante una lezione (Scuola Holden)

A marzo alla Scuola Holden di Torino cominceranno i due diversi Training camp dedicati allo “Storytelling politico” e a “Raccontare il gusto”, per poter parlare e scrivere di gastronomia. I Training Camp sono corsi ad accesso limitato che la Scuola Holden ha iniziato a tenere nel 2016: a differenza del biennio in “Storytelling & Performing Arts” riservato agli studenti che hanno meno di 30 anni, i Training Camp sono aperti a chiunque sia interessato a un particolare ambito di narrazione e si svolgono in cinque weekend, da marzo a luglio. Le iscrizioni ai due corsi sono aperte fino al 5 marzo per Storytelling politico, fino al 4 per Raccontare il gusto.

Storytelling politico

Nei cinque weekend di questo Training Camp i 21 partecipanti impareranno come si mette in piedi una campagna di comunicazione per un politico o per un partito. Divisi in squadre da tre persone, gli studenti dovranno lavorare sul profilo di un candidato politico immaginario con caratteristiche ben definite per costruire la sua campagna elettorale e la sua strategia comunicativa. Si farà dunque pratica di ghostwriting, uso dei social network, presentazione del programma, gestione della stampa e delle emergenze, copywriting, ars oratoria. E alla fine del Camp tutte le squadre di partecipanti si sfideranno tra loro in un dibattito, con degli attori a interpretare i loro candidati. I docenti principali del corso saranno il consulente e stratega politico Giovanni Diamanti, il cofondatore del sito di analisi politica YouTrend Lorenzo Pregliasco e il pubblicitario Giuseppe Mazza.

Storytelling politico comincerà il 17 marzo e finirà il 15 luglio. Tutte le lezioni si terranno dalle 9.30 alle 18 di sabato e dalle 10.30 alle 13 di domenica alla Scuola Holden, ma ci saranno anche delle sessioni online a distanza. Al sabato mattina ci saranno le lezioni frontali plenarie, mentre il pomeriggio sarà dedicato al lavoro di gruppo e la domenica a lezioni di approfondimento su temi diversi, ad esempio la scrittura con gli autori Marco Missiroli e Alessandro Mari, l’uso dei social network con Simone Arcagni, docente di cinema e media all’Università di Palermo, il rapporto tra giornalismo e politica con la giornalista Alessandra Sardoni, le tecniche del discorso pubblico con Enrico Bertolino. Qui sono spiegate le procedure di iscrizione: il corso costa 2.100 euro.

Raccontare il gusto

Organizzato dalla Scuola Holden insieme a Gambero Rosso, questo Training Camp è un laboratorio intensivo di scrittura in cui ogni weekend sarà dedicato a ciascuno dei cinque sensi e al suo rapporto con il cibo: per questo gli esercizi di scrittura si alterneranno all’ascolto di musica e ad assaggi di vini e cibi raffinati, tra le altre cose.

Tra gli insegnanti ci saranno i due chef stellati Matteo Baronetto, del ristorante Del Cambio di Torino, e Giancarlo Perbellini di Casa Perbellini, a Verona. Della lezione sull’udito si occuperà Paolo Gambino, compositore, arrangiatore, concertista e storico collaboratore di Eugenio Finardi; di quella sull’olfatto i due critici enologici Gianni Fabrizio del Gambero Rosso e Vittorio Manganelli, primo direttore dell’Università di Scienze Gastronomiche. Una lezione la farà Luca Marin, lo chef dei MagazziniOz di Torino, e poi per ogni weekend ci sarà Alessandro Avataneo, autore, produttore e regista cinematografico e teatrale che tra le altre cose ha scritto il primo Atlante del Vino Italiano, nel 2015, insieme a Vittorio Manganelli.

Raccontare il gusto comincerà il 17 marzo e finirà il primo luglio. Le lezioni si terranno in posti diversi: alla Scuola Holden, al Gambero Rosso e ai MagazziniOz a Torino, nelle Langhe per l’ultimo weekend. Infatti nell’ultimo sabato di lezioni si farà un tour delle cantine della zona e si pranzerà all’Osteria da Gemma, della chef Gemma Boeri, a Roddino. Le procedure di iscrizione le trovate qui, il corso costa 850 euro.