Il grande successo di PlayerUnknown’s Battlegrounds

È stato il videogioco di maggior successo degli ultimi mesi ed è appassionante anche solo da guardare

PlayerUnknown’s Battlegrounds – PUBG, per gli amici – è un videogioco a cui si gioca online insieme ad altre decine di persone in giro per il mondo. Se avete visto i film di Hunger Games, l’idea del gioco vi sarà familiare: ogni partita inizia con 100 giocatori su un’isola, vince l’ultimo che rimane vivo. PlayerUnknown’s Battlegrounds è stato uno dei videogiochi di maggior successo degli ultimi mesi, sorprendendo un po’ tutti, ed è diventato il gioco più giocato sulla grande piattaforma di videogiochi Steam ancora prima che fosse pubblicata la sua versione definitiva. Al momento si può giocare su PC e Xbox (in questo secondo caso, solo in versione beta) e farlo – dicono Francesco FossettiMatteo Bordone e Alessandro Zampini nella nuova puntata di Joypad – è molto divertente. La prima partita in assoluto di Matteo Bordone con PUGB, se siete curiosi, la trovate nel video qui sotto.

Penso che questa partita durerà poco.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.