La grossa offerta per acquistare la società dei treni Italo

È arrivata da un fondo di investimenti statunitense e scadrà domani alle 17: oggi ci sarà un Cda straordinario dell'azienda per decidere cosa fare

Un treno Italo (ANSA NTV)

Nuovo Trasporto Viaggiatori – o NTV, la società dei treni ad alta velocità Italo – ha ricevuto una consistente offerta di acquisto da parte del fondo di investimenti americano Global Infrastructure Partners. L’offerta complessiva è di circa 2 miliardi di euro e scadrà domani alle ore 17. NTV sta lavorando da mesi per portare la società a quotarsi in Borsa.

Una maxi-offerta irrompe sulla strada che dovrebbe portare Italo allo sbarco in Borsa. Sul tavolo dei vertici della società di trasporto ferroviario, è infatti arrivata una mega-proposta del fondo americano Global Infrastructure Partners (Gip) che gestisce asset per 40 miliardi di dollari e che ha acceso un faro sull’azienda guidata da Flavio Cattaneo. Lo ha confermato in serata la società con un comunicato.

L’offerta del fondo sfiora i due miliardi – 1,9 miliardi di euro più i debiti (450 milioni di euro) – e sarà al centro di un cda straordinario, convocato per martedì, che dovrà decidere il da farsi anche perché la mossa di Gip arriva nel bel mezzo dell’iter per la quotazione. Nelle scorse settimane, come si ricorderà, Italo ha presentato a Borsa e Consob il filing per ottenere il via libera a un’offerta pubblica di vendita sul 35-40% dei titoli (inclusa la possibilità della green shoe).

(Continua a leggere sul sito del Sole 24 Ore)

Mostra commenti ( )