• Italia
  • martedì 6 febbraio 2018

C’è un nuovo indagato in relazione alla morte di Pamela Mastropietro: è accusato di concorso in spaccio di droga

C’è un nuovo indagato dalla procura di Macerata in relazione alla morte di Pamela Mastropietro, e il Corriere della Sera scrive che è accusato di concorso in spaccio di droga. Il corpo smembrato e senza vestiti di Pamela Mastropietro, 18enne di Roma, era stato trovato lo scorso 31 gennaio nelle campagne di Pollenza, vicino a Macerata, all’interno di due valigie abbandonate in un fosso. Mastropietro era nelle Marche dallo scorso ottobre, perché era ospite della comunità di recupero Pars di Corridonia per un problema di tossicodipendenza: si era allontanata a piedi dalla struttura il 29 gennaio, senza documenti né cellulare, portando con sé solo un trolley rosso.

L’unica persona arrestata finora nell’ambito delle indagini è il 29enne nigeriano Innocent Oseghale, che ora si trova nel carcere di Ancona: l’accusa è di vilipendio e occultamento di cadavere. Sul nuovo indagato, di cui non è stato pubblicato il nome, il Corriere della Sera scrive che è un amico di Innocent Oseghale e che la mattina del 30 gennaio vendette a Mastropietro una dose di eroina.

La caserma dei carabinieri di Macerata (ANSA)