• Sport
  • lunedì 29 gennaio 2018

La Russia è stata ufficialmente esclusa dai Giochi Paralimpici Invernali di Pyeongchang

Il Comitato Paralimpico Internazionale (CPI) ha confermato l’esclusione della delegazione russa dai prossimi Giochi Paralimpici Invernali, in programma a Pyeongchang (Corea del Sud) dal 9 al 18 marzo. La decisione è stata presa durante l’assemblea generale del CPI in corso a Bonn, in Germania, e riprende la squalifica imposta dal CIO alla delegazione russa lo scorso dicembre. La decisione è stata presa in seguito alle indagini sui casi di doping emersi durante le precedenti Olimpiadi invernali, ospitate proprio dalla Russia, e dopo che il CPI — come il CIO e la WADA — ha ritenuto insufficienti le misure antidoping adottate dal comitato olimpico russo negli ultimi mesi.

Alcuni atleti russi potranno comunque iscriversi ai prossimi Giochi Paralimpici Invernali, a patto di dimostrare di non avere avuto problemi con l’antidoping: parteciperanno però come “Atleti olimpici dalla Russia” e i loro casi saranno esaminati ad uno ad uno dai membri della WADA e del CPI.

(KIRILL KUDRYAVTSEV/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.