• Italia
  • martedì 23 Gennaio 2018

Gli ex amministratori di Finmeccanica (oggi Leonardo) sono stati prosciolti dall’accusa di frode fiscale

Giuseppe Orsi, ex amministratore delegato e presidente di Finmeccanica (importante azienda pubblica nel settore della difesa che oggi si chiama Leonardo), e Bruno Spagnolini, ex amministratore di Agusta Westland, una controllata di Finmeccanica, sono stati prosciolti dall’accusa di frode fiscale per una vicenda che riguardava la vendita di elicotteri all’Algeria.

Orsi e Spagnolini sono stati prosciolti dal giudice per le indagini preliminari, che ha deciso il non luogo a procedere di fronte alla richiesta della procura di Busto Arsizio, che invece chiedeva il rinvio a giudizio per entrambi e l’inizio del processo. L’8 gennaio Orsi e Spagnolini erano stati assolti dalla Corte d’Appello di Milano nel corso di un processo in cui erano imputati in un complesso caso di presunta corruzione internazionale e false fatturazioni per la vendita di veicoli militari in India. Nel corso di quest’ultima inchiesta Orsi era stato arrestato nel febbraio del 2013. Con la chiusura dell’inchiesta della procura di Busto Arsizio, si chiude definitivamente il filone di indagini sull’azienda iniziato cinque anni fa.

(Foto Roberto Monaldo / LaPresse04-05-2011)