È morto a 74 anni il cantante Edwin Hawkins, quello di “Oh Happy Day”

Edwin Hawkins, il cantante gospel diventato famosissimo alla fine degli anni Sessanta grazie alla canzone “Oh Happy Day”, è morto ieri a Pleasanton, in California. Aveva 74 anni. La canzone che lo rese celebre in tutto il mondo la registrò insieme a un gruppo di amici nel 1969 per un disco che nelle loro intenzioni sarebbe stato venduto tra amici e parenti per finanziare la partecipazione a una competizione di gospel. Un DJ radiofonico di San Francisco, però, notò “Oh Happy Day” e cominciò a metterla con regolarità nelle sue trasmissioni: la canzone fu nuovamente registrata e arrivò al numero 4 della classifica di Billboard, rendendo Hawkins immediatamente famosissimo. Dopo fu usata per quasi cinquant’anni in mille occasioni festive e natilizie.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di più, e migliori.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la newsletter, una quota minore di inserzioni pubblicitarie, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.