Liberi e Uguali ha deciso di non appoggiare la candidatura di Giorgio Gori in Lombardia: il suo candidato sarà Onorio Rosati

Liberi e Uguali, il partito di sinistra guidato dal presidente del Senato Pietro Grasso, ha deciso di non appoggiare la candidatura di Giorgio Gori a presidente della Lombardia, proposta alcuni mesi fa dal Partito Democratico. Nel corso di un’assemblea tenuta ieri a Roma, il partito ha deciso invece di candidare a presidente Onorio Rosati, ex sindacalista della CGIL e consigliere regionale uscente eletto col PD. Accettando la candidatura, Rosati ha detto che in Lombardia «serve introdurre una radicale discontinuità alle politiche del centrodestra», accusando il PD e Gori di essere troppo poco critici con la giunta uscente. Rosati avrà meno di due mesi per fare campagna elettorale: le elezioni si terranno il 4 marzo, nello stesso giorno di quelle nazionali.

Veniamo da percorsi diversi, ci siamo ritrovati dalla stessa parte: quella che vuole combattere le ingiustizie.Buon lavoro a tutti noi e al candidato presidente Onorio Rosati!

Posted by Sinistra Italiana – Milano on Freitag, 12. Januar 2018

(ANSA/FLAVIO LO SCALZO)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.