• Mondo
  • mercoledì 10 Gennaio 2018

Un rabbino israeliano che abitava in una colonia è stato ucciso mentre guidava in Cisgiordania

Martedì sera un rabbino israeliano che abitava nell’insediamento di Havat Gilad è stato ucciso mentre guidava in Cisgiordania, nei pressi della città palestinese di Nablus. Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo, che si chiamava Raziel Shevach e aveva 35 anni, è stato ucciso con un colpo di arma da fuoco sparato da un’automobile che gli è passata accanto. Shevach è morto poco dopo in ospedale. L’attacco non è stato rivendicato ma il gruppo politico-terroristico Hamas l’ha definito «eroico». L’esercito israeliano ha attrezzato dei blocchi stradali intorno a Nablus per cercare di catturare il responsabile.

(JAAFAR ASHTIYEH/AFP/Getty Images)
TAG: