• Mondo
  • mercoledì 10 gennaio 2018

Gli indipendentisti catalani si sono accordati per votare di nuovo Carles Puigdemont presidente della Catalogna

Le due principali forze politiche indipendentiste catalane, Junts per Catalunya (JxCat) ed Esquerra Republicana (ERC), si sono accordate per dare la fiducia a Carles Puigdemont come nuovo presidente della Catalogna e per favorire la formazione di un ufficio di presidenza del Parlamento che abbia una maggioranza indipendentista. L’accordo, scrivono i giornali spagnoli, è stato trovato ieri sera durante una cena a Bruxelles, dove Puigdemont si trova da più di due mesi dopo essere andato via dalla Spagna per evitare di essere incriminato per ribellione.

Nonostante Puigdemont fosse il leader della lista indipendentista più votata alle ultime elezioni catalane c’erano parecchi dubbi sulla reale volontà di ERC di appoggiare la sua candidatura, soprattutto a causa della particolare situazione in cui si trova Puigdemont. Non è nemmeno chiaro come sarà possibile per il Parlamento votare la fiducia a un presidente che probabilmente non sarà presente in aula, visto che se dovesse tornare in Spagna sarebbe immediatamente arrestato. Negli ultimi giorni si era parlato della possibilità di eleggere Puigdemont presidente per via telematica, ma non tutti sono d’accordo che il regolamento del Parlamento permetta di farlo.

Carles Puigdemont a Bruxelles (JOHN THYS/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.