È morto l’astronauta John Young, nono uomo a mettere piede sulla Luna

L’astronauta statunitense John Young, nono uomo a mettere piede sulla Luna, è morto venerdì 5 gennaio negli Stati Uniti: aveva 87 anni. La notizia è stata diffusa su Twitter dall’astronauta Terry Virts e in seguito confermata dalla NASA. Nella sua lunga carriera come astronauta, Young partecipò ai programmi Gemini, che furono la base per la realizzazione del programma Apollo verso la Luna e, in seguito, volò anche sullo Space Shuttle. Nel 1965 volò con la prima missione con equipaggio del programma Gemini, mentre nel 1969 divenne la prima persona a orbitare intorno alla Luna con Apollo 10. Nel 1972 mise infine piede sulla Luna con la missione Apollo 16. Era una delle sole tre persone al mondo ad avere raggiunto l’orbita lunare per due volte. Young fu anche comandante del primo volo del programma Space Shuttle nel 1981.

(NASA.gov)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.