• Mondo
  • sabato 23 Dicembre 2017

Il “Thomas fire”, uno degli incendi che da settimane interessano la California, è diventato il più grande nella storia dello stato

Il “Thomas fire”, uno dei diversi incendi che da settimane interessano il sud della California, è diventato il più grande nella storia dello stato da quando esistono i dati, cioè dal 1932. L’incendio ha bruciato circa 110mila ettari di terreno, 1100 chilometri quadrati, distruggendo più di 700 case nelle contee di Santa Barbara e Ventura, a nord di Los Angeles. L’incendio che deteneva il precedente record era il cosiddetto “Cedar fire”, scoppiato nel 2003 nell’area di San Diego, che uccise 15 persone. Finora per gli incendi in corso in California sono morte due persone: un vigile del fuoco e una donna che stava scappando dalle fiamme in auto.

Una montagna in fiamme a Montecito, in California, fotografata la notte del 16 dicembre (David McNew/Getty Images)