• Mondo
  • mercoledì 20 Dicembre 2017

Glenn Thrush, giornalista del New York Times sospeso per comportamenti sessuali inappropriati, sarà reintegrato nella redazione

Glenn Thrush, giornalista del New York Times sospeso a novembre per comportamenti sessuali inappropriati, a fine gennaio sarà reintegrato nella redazione del giornale. L’ha annunciato oggi il New York Times, precisando però che Thrush non seguirà più la Casa Bianca come faceva prima della sospensione.

Thrush, uno dei più influenti giornalisti politici del New York Times, era stato accusato da un articolo di Vox di avere palpeggiato o baciato quattro giovani giornaliste contro la loro volontà, fuori dall’orario di lavoro. In seguito alle accuse Thrush era stato sospeso per un periodo indefinito, e il New York Times aveva aperto un’indagine interna nei suoi confronti. L’indagine è stata condotta da un’avvocata che lavora per il giornale, che ha contattato più di 30 persone dentro e fuori dalla redazione. «Crediamo che Glenn si sia comportato in maniera offensiva ma abbiamo deciso che non merita di essere licenziato», ha commentato il direttore Dean Baquet dopo la chiusura dell’indagine.

Baquet ha aggiunto che in queste settimane Thrush sta seguendo una terapia per curare una dipendenza e che ha accettato di partecipare a delle lezioni per “migliorare la sua condotta lavorativa”.

(Mark Wilson/Getty Images)