• Sport
  • mercoledì 20 dicembre 2017

La procura turca ha chiesto quattro anni di reclusione per Enes Kanter, centro dei New York Knicks

Stando a quanto riportato dell’agenzia statale Anadolu, la procura turca ha chiesto quattro anni di reclusione per Enes Kanter, centro della squadra di NBA dei New York Knicks. La condanna è stata chiesta nell’ambito del processo per gli insulti che il giocatore rivolse la scorsa primavera al presidente turco Recep Tayyip Erdogan, quando lo definì “l’Hitler del nostro secolo” nel corso di una conferenza stampa. Kanter verrà processato in contumacia, dato che ha già comunicato di non avere intenzione di lasciare New York per tornare in Turchia.

Lo scorso maggio le autorità turche avevano rilasciato un mandato d’arresto nei suoi confronti con l’accusa di appartenere a un gruppo terroristico: Kanter è infatti noto per essere un oppositore di Erdogan e secondo i suoi accusatori avrebbe appoggiato Fetullah Gulen, il religioso accusato dal governo di avere organizzato il colpo di stato del luglio 2016. Pochi giorni prima, Kanter era stato bloccato per ore all’aeroporto di Bucarest perché sprovvisto del proprio passaporto, ritirato dalla Turchia sempre a causa della sua opposizione a Erdogan.

(Elsa/Getty Images)