Il CIO ha pubblicato le istruzioni per accessori, equipaggiamenti e uniformi che gli atleti russi dovranno usare alle Olimpiadi Invernali

Al termine dell’incontro con i rappresentati del Comitato Olimpico russo — sospeso di recente dai Giochi olimpici invernali — il Comitato Olimpico Internazionale ha stabilito le linee guida principali per accessori, equipaggiamenti e uniformi con cui gli atleti russi indipendenti (ma anche allenatori, preparatori e rappresentanti) si dovranno presentare alle prossime Olimpiadi di Pyeongchang. Le uniformi, gli accessori e gli equipaggiamenti degli atleti potranno avere solo due loghi: “OAR” e “Olympic Athlete from Russia”, scritti in inglese, disegnati con l’aspetto più generico possibile e con al massimo due diversi colori. Non saranno ammessi elementi che possano essere identificati come appartenenti alla cultura russa e tutti gli indumenti e gli oggetti verranno prima ispezionati dai funzionari del CIO. Entro oggi il CIO stabilirà anche i criteri per l’ammissione alle Olimpiadi degli atleti russi indipendenti.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.