• Mondo
  • domenica 17 Dicembre 2017

Secondo il Washington Post l’amministrazione Trump ha chiesto alla più importante agenzia di sanità pubblica di non usare alcune parole nei documenti, tra cui “feto” e “transgender”

Secondo il Washington Post, l’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha chiesto al Centers for Disease Control and Prevention (CDC), il più importante organo di controllo sulla sanità pubblica americana, di smettere di usare una lista di sette parole nei documenti ufficiali relativi al prossimo bilancio annuale: “feto”, “transgender”, “vulnerabile”, “diritto”, “diversità”, “basato sui fatti” e “basato sulla scienza”. La fonte del Washington Post è un analista del CDC che ha partecipato all’incontro di 90 minuti in cui lui e altri suoi colleghi sono stati informati dei cambiamenti dai dirigenti dell’agenzia che si occupano del budget. Un portavoce del Dipartimento per la Sanità ha negatoCNN che le parole siano state davvero proibite, e ha assicurato che il CDC continuerà a basare le sue attività sulla ricerca scientifica nell’interesse di tutti gli americani.

Non sarebbe la prima volta che l’amministrazione Trump cerca di intervenire su come la ricerca scientifica e la sanità pubblica americana trattano temi come l’orientamento sessuale, le transizioni di genere e il diritto all’aborto. Il Dipartimento per la Sanità per esempio ha già rimosso le informazioni sulle persone LGBT negli Stati Uniti dal suo sito.

(Kevin C. Cox/Getty Images)