• Mondo
  • mercoledì 29 Novembre 2017

Donald Trump ha ritwittato tre video anti-musulmani diffusi da un partito di estrema destra britannico

Questa mattina il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha ritwittato tre video anti-musulmani diffusi dalla vice presidente di Britain First, un movimento britannico di estrema destra. Nei tre video si vedono persone descritte come “musulmani” compiere violenze e vandalismo. Almeno uno dei tre è un noto video falso e la persona che si vede compiere atti violenti non è né un migrante, come indicato nella descrizione, né un musulmano.

Trump, che già in passato ha ritwittato contenuti estremamente controversi, non ha offerto spiegazioni per un gesto che lascia intendere che tutti i musulmani, secondo lui, siano violenti (già in campagna elettorale Trump aveva promesso di vietare l’ingresso nel paese a tutti i musulmani, e aveva detto che «l’Islam ci odia»). Il governo del Regno Unito ha diffuso un comunicato in cui ha detto che Britain First è un movimento che intende «dividere la società britannica» tramite la «diffusione di odio» e che quindi «il presidente Trump ha sbagliato a condividere questo contenuto». La portavoce della Casa Bianca, Sarah Huckabee, ha detto che non importa se uno dei video è falso, «visto che la minaccia è reale».