• Mondo
  • lunedì 20 novembre 2017

Gli Stati Uniti hanno rimesso la Corea del Nord tra i paesi “sponsor del terrorismo internazionale”

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha deciso di inserire di nuovo la Corea del Nord tra gli stati “sponsor del terrorismo internazionale”. Trump lo ha annunciato quando negli Stati Uniti era la mattina di lunedì 20 novembre: la Corea del Nord entrerà quindi a far parte di una lista in cui già ci sono Sudan, Siria e Iran. Sono paesi che, secondo la definizione del dipartimento di Stato, «hanno ripetutamente appoggiato atti di terrorismo internazionale». Trump ha detto che, ora, potranno essere decise maggiori e più efficaci sanzioni contro la Corea del Nord. Il New York Times ha scritto che «non è chiaro se la nuova classificazione potrà offrire al presidente più leve e maggiori poteri o se aumenterà solo la guerra retorica di parole tra Trump e Kim Jong-un». La Corea del Nord era già finita nella lista dei paesi “sponsor del terrorismo” nel 1987 e ci era rimasta fino al 2008, quando il presidente era George W. Bush.

(AP Photo/Ahn Young-joon)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.