Il Consiglio dei ministri ha approvato la legge di bilancio, che passerà ora all’esame del Parlamento

Il Consiglio dei ministri ha approvato oggi la legge di bilancio, quella che regolerà il bilancio dello Stato per il 2018, e che dovrà ora essere approvata dal Parlamento (dovrebbe arrivare al Senato entro il 20 ottobre). Il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ha definito la manovra «snella», spiegando che il governo è riuscito nel suo obiettivo di «evitare aumenti dell’IVA e l’introduzione di nuove tasse, gabelle, accise».

Il valore complessivo della manovra è stimato in 20 miliardi di euro, e la parte più consistente riguarda la destinazione di fondi per evitare l’aumento dell’IVA nel 2018, che quindi rimarrà al 22 per cento. Tra le altre misure ci saranno incentivi per le assunzioni di giovani, soprattutto al Sud.

(ANSA/GIUSEPPE LAMI)