• Mondo
  • mercoledì 11 ottobre 2017

In Messico un uomo è stato condannato a 430 anni di carcere per aver ucciso 11 donne

In Messico un uomo è stato condannato a 430 anni di carcere per aver ucciso 11 donne, i cui resti erano stati trovati nel 2012 in una regione agricola a est di Ciudad Juárez, la città più grande dello stato di Chihuahua. Secondo l’accusa, Pedro Payán Gloria aveva rapito le donne e le aveva costrette a prostituirsi e a spacciare droga prima di ucciderle quando non le riteneva più utili.

(AP Photo/Mario Rivera Alvarado)