• Mondo
  • martedì 10 Ottobre 2017

Stephen Paddock sparò a una guardia di sicurezza prima della strage a Las Vegas e non dopo, come riportato finora

La polizia di Las Vegas ha detto che Stephen Paddock – l’uomo che la sera del primo ottobre ha sparato sul pubblico di un concerto country a Las Vegas uccidendo 58 persone prima di suicidarsi – ha ferito una guardia di sicurezza del Mandalay Hotel, in cui si trovava, prima della strage e non dopo, come detto in precedenza. Joseph Lombardo, lo sceriffo della polizia municipale di Las Vegas, ha spiegato che la guardia, Jesus Campos, si trovava sul piano della camera di Paddock per fare dei controlli ed è stata ferita verso le 21:59, ora locale, pochi minuti prima che Paddock iniziasse a sparare sulla folla. Finora la polizia aveva invece detto che il ferimento era avvenuto alle 22:18, circa tre minuti dopo la fine della strage. Lombardo ha detto di non poter stabilire se il ferimento di Campos abbia in qualche modo alterato il piano di Paddock.

(AP Photo/John Locher)