• Italia
  • mercoledì 20 settembre 2017

Il principale sospettato per l’attacco di questa mattina a una ragazza di 15 anni a Ischitella, in provincia di Foggia, è stato trovato morto

Questa mattina, intorno alle 7.30, una studentessa di 15 anni è stata ferita gravemente al volto da un colpo di pistola a Ischitella, un piccolo comune in provincia di Foggia, mentre stava andando a scuola. La ragazza è stata trasportata in elicottero agli Ospedali Riuniti di Foggia, dove è stata messa in coma farmacologico, e le sue condizioni sono gravi. Il principale sospettato dell’attacco, l’ex compagno della madre della ragazza, è stato trovato morto poco dopo nel comune di Callone, vicino a Ischitella: secondo le ricostruzioni dei giornali italiani si sarebbe ucciso. Repubblica ha scritto che la madre della ragazza aveva fatto due diverse denunce contro l’uomo, l’ultima due settimane fa.

Gli Ospedali riuniti di Foggia, dove è ricoverata la ragazza. (FRANCO CAUTILLO / ANSA / CRI)
TAG:

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.