• Mondo
  • martedì 22 Agosto 2017

Il regista russo Kirill Serebrennikov è stato arrestato a Mosca con l’accusa di truffa

Il regista russo Kirill Serebrennikov è stato arrestato a Mosca con l’accusa di truffa. Serebrennikov, spesso molto critico del controllo del governo russo sull’arte, è accusato di essersi appropriato di un milione di euro di finanziamenti pubblici destinati a un progetto teatrale. Già a maggio, con accuse simili, Serebrennikov era stato arrestato dopo che erano stati perquisiti il suo appartamento e il suo ufficio al Centro Gogol, un ente pubblico dedicato al teatro di sperimentazione di cui è direttore. Serebrennikov è un regista di teatro e di cinema: si era parlato di lui quest’anno quando il teatro Bolshoi aveva deciso di rinunciare alla messa in scena del suo balletto sulla vita del grande ballerino russo Rudolf Nureyev, che scappò dall’Unione Sovietica negli anni Sessanta. Secondo molti un argomento troppo delicato per la Russia contemporanea.

Bernd Weissbrod/picture-alliance/dpa/AP Images