• Mondo
  • venerdì 18 Agosto 2017

Gli ufficiali e marinai della nave militare americana speronata lo scorso giugno saranno puniti

Tutti i principali ufficiali e circa una decina di marinai che erano in servizio a bordo del cacciatorpediniere USS Fitzgerald quando lo scorso giugno la nave venne speronata da un cargo filippino, causando la morte di sette marinai, saranno sottoposto a misure puntive. La marina americana non ha precisato il numero esatto e il tipo di punizioni che saranno comminate, ma secondo il Washington Post si tratterà probabilmente di sanzioni che porteranno alla loro cacciata dalla marina militare.

La USS Fitzgerald si trovava nelle acque giapponesi quando è stata speronata da una nave cargo filippina, molto più grande e pesante. Sette marinai della nave americana sono affogati a causa di una falla nello scafo in corrispondenza del compartimento dove stavano dormendo. La marina non ha voluto commentare ulteriormente lo stato delle indagini, spiegando che gli investigatori sono ancora al lavoro per determinare come si sono svolti i fatti. L’annuncio della punizione, però, lascia intuire che almeno parte della responsabilità sia del personale che si trovava a bordo della nave americana.

(Mass Communication Specialist 1st Class Peter Burghart/U.S. Navy photo via AP)