• Mondo
  • venerdì 28 luglio 2017

Alcuni enti locali di Londra potrebbero essere accusati di omicidio preterintenzionale per i morti della Grenfell Tower

Secondo la polizia britannica alcuni enti locali di Londra potrebbero essere accusati di omicidio preterintenzionale per gli almeno 79 morti nell’incendio della Grenfell Tower dello scorso 14 giugno. La squadra della polizia che sta investigando sull’incendio ha mandato una lettera al Royal Borough of Kensington and Chelsea – l’ente amministrativo locale del municipio dove si trovava il palazzo – e al Kensington and Chelsea Tenant Management Organisation – che gestisce le proprietà immobiliari del municipio – per informarli che saranno sentiti nell’ambito delle indagini perché ci sono “basi ragionevoli” per sospettarli di omicidio preterintenzionale. Dal 2007 esiste nella legge britannica il reato di “corporate manslaughter”: si riferisce a un omicidio preterintenzionale commesso da un’organizzazione o una società e si configura quando le azioni di una certa organizzazione o l’inosservanza di alcune regole hanno causato la morte di qualcuno.

(Leon Neal/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.