• Mondo
  • lunedì 24 luglio 2017

Un attentato suicida rivendicato dai talebani ha ucciso almeno 24 persone a Kabul, in Afghanistan

Questa mattina un attentatore suicida si è fatto esplodere in un quartiere nord-occidentale di Kabul, la capitale dell’Afghanistan, uccidendo almeno 24 persone e ferendone molte altre. L’attacco è stato compiuto non lontano dalla residenza di Mohammad Mohaqiq, il politico afghano più noto che appartiene alla minoranza etnica degli Hazara, che per la maggior parte è di religione musulmana sciita (mentre l’Afghanistan è un paese a maggioranza sunnita, l’altro principale ramo dell’Islam). Secondo le prime ricostruzioni, l’attentatore suicida era a bordo di una macchina, che ha usato per lanciarsi contro un furgone: l’impatto tra i due veicoli ha causato la successiva esplosione. L’attentato è stato rivendicato dai talebani.

(WAKIL KOHSAR/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.