• Mondo
  • sabato 22 Luglio 2017

A mezzogiorno è entrato in vigore un cessate il fuoco in una zona della Siria vicino Damasco

L’accordo è stato negoziato dalla Russia, che appoggia il dittatore siriano Bashar al Assad, con alcuni gruppi di ribelli moderati. La zona è nota col nome di “est Ghouta” e nei giorni scorsi è stata oggetto di combattimenti e bombardamenti. Il governo siriano non ha stretto il patto ma secondo gli analisti dovrebbe rispettarlo. Nel pomeriggio nella zona interessata ci sono state alcune piccole violazioni del cessate il fuoco, che però complessivamente sembra reggere. La zona di est Ghouta è una delle quattro in cui a maggio Russia, Iran e Turchia si erano impegnate a cessare i combattimenti.

(SAM SKAINE/AFP/Getty Images)