• Mondo
  • venerdì 21 Luglio 2017

In India è stato eletto presidente Ram Nath Kovind, della casta degli “intoccabili”

Ram Nath Kovind, un politico della casta degli “intoccabili”, cioè il gruppo che si trova alla base della piramide delle caste indiane,è stato eletto presidente dell’India. Kovind ha 71 anni ed è stato ed ex governatore dello stato del Bihar: era sostenuto dalla coalizione nazionalista indù al governo, Alleanza democratica, la cui componente più importante è il partito conservatore Bharatiya Janata. Kovind è stato eletto con il 65 per cento dei voti di tutti i componenti del Parlamento e dai rappresentati delle Assemblee statali, battendo Meira Kumar, la candidata dell’opposizione. Prenderà il posto di Pranab Mukherjee, che termina il suo mandato il 25 luglio. È la seconda volta che viene eletto un presidente della casta degli “intoccabili”, dopo Kocheril Raman Narayanan, che fu presidente dal 1997 al 2002.

In India il presidente ha poteri per lo più cerimoniali – simili a quelli dell’Italia –, perché il potere esecutivo è affidato al primo ministro e al governo. Mantiene comunque un ruolo importante durante le crisi politiche, per esempio quando un’elezione legislativa produce un Parlamento senza una maggioranza chiara: in questo caso è lui a decidere a chi affidare il compito di formare un nuovo governo.

Il nuovo presidente indiano Ram Nath Kovind (AP Photo/Manish Swarup)