Le prime pagine di oggi

Per Renzi si vota nel 2018, le intercettazioni del boss Graviano, e la situazione in Regno Unito dopo il voto

La situazione politica dopo il fallimento dell’accordo fra i maggiori partiti per l’approvazione della nuova legge elettorale è la notizia di apertura su molti giornali, che si concentrano sulle parole di Renzi, che adesso non vede più la necessità di andare a un voto anticipato e propone un accordo elettorale a sinistra a Pisapia. Altri giornali aprono sulle intercettazioni in carcere del boss mafioso Graviano per le indagini sulla trattativa fra Stato e mafia, con l’accusa di contatti fra il boss e Berlusconi, mentre il Manifesto titola sulla nomina di Mario Orfeo a direttore generale della RAI da parte del consiglio di amministrazione, la Stampa e il Sole 24 Ore si occupano dell’incarico di formare un nuovo governo in Regno Unito al leader conservatore May nonostante l’insuccesso alle elezioni, e Avvenire apre sull’approvazione del decreto sul reddito di inclusione da parte del governo.

Una newsletter sul dannato futuro dei giornali