(Joe Giddens/PA via AP)
  • Mondo
  • giovedì 8 giugno 2017

I posti strani dove votano i britannici

Nelle roulotte, nei pub, in qualche casa privata, in palestre di boxe, container, chiese, lavanderie a gettoni e vecchi mulini: meglio delle scuole che toccano a noi altri

(Joe Giddens/PA via AP)

Se siete abituati a votare in Italia, lo avete quasi sempre fatto in una scuola, con scarsa originalità e una certa austerità, rotta qualche volta dai colorati disegni dei bambini appesi alle pareti. Nel Regno Unito, dove oggi si sta votando per le elezioni generali, le cose sono invece molto diverse. Secondo la legge un seggio elettorale può essere aperto in quasi qualsiasi posto, basta che vengano rispettati certi parametri di spazio e raggiungibilità da parte degli elettori: questo fa sì che – complice la famosa e autocompiaciuta stravaganza britannica – si finisca davvero a votare in qualsiasi posto. Le foto che arrivano oggi dal Regno Unito ne offrono una testimonianza: ci sono seggi nelle roulotte, nei pub, in qualche casa privata, in palestre di boxe, container, chiese, lavanderie a gettoni e vecchi mulini. Ah, se ve lo stavate chiedendo, i cani posso entrare.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.