Libri che mettono di buon umore

Una selezione varia e abbondante per chi ha voglia di leggere e ridere, o quantomeno sorridere: da "La versione di Barney" a "Febbre a 90°"

Una scena di Up

Nel cinema la leggerezza è un genere codificato. La metà dei film nasce per fare ridere e per alleggerire la vita. Anche in musica, da Andiamo a comandare ai valzer di Strauss passando per Obladi Oblada dei Beatles, sono innumerevoli i successi che hanno come unico scopo rendere più allegri. Nei libri non accade, non esiste un genere commedia, per quanto il concetto stesso di commedia sia nato con la letteratura. Per distrarsi/divertire/intrattenere ci sono i gialli, i thriller, i romanzi d’amore o d’avventura. Raramente i libri mettono di buon umore, e quando lo fanno è un obbiettivo secondario, esplicitato raramente. Per essere considerato letterario, un romanzo deve parlare del senso della vita, o meglio della sua mancanza, mentre allegria e leggerezza ne attenuano la forza, sono una caratteristica di cui ci si deve quasi vergognare.

Non è sempre stato così. Almeno fino al Seicento la letteratura serviva anche a essere allegri: le commedie del teatro greco e latino, le novelle di Boccaccio, l’Orlando furioso di Ariosto, le commedie di Shakespeare, romanzi come Gargantua e Pantagruel di Rabelais, Vita e opinioni di Tristram Shandy gentiluomo di Sterne, perfino il generoso hidalgo Don Chisciotte della Mancia nascono con il dichiarato proposito di rendere più leggera l’esistenza del lettore. Dal Settecento in poi lo scopo della letteratura diventa istruire ed emozionare, narrando di dolori e grandi sentimenti, oppure scavare introspettivamente nell’animo umano. Se la «commedia» sopravvive, lo fa in clandestinità, come genere minore e occulto. Certo, ci sono i libri dei comici e i libri brillanti – e spesso hanno buoni risultati di vendita – ma è come se l’editoria fosse un po’ ritrosa a codificare, anche graficamente, il genere. Per ovviare al problema, e prepararsi all’estate, abbiamo raccolto una serie di libri che mettono di buon umore, o almeno che hanno messo di buon umore il Post, facendolo ridere o quantomeno sorridere. È inutile dire che la selezione è incompleta, e si può implementare.

 

Mostra commenti ( )