(Ilya S. Savenok/Getty Images for Fast Company)

The Rock sta pensando di candidarsi a presidente degli Stati Uniti

L'ha detto a una giornalista di GQ, spiegando di pensarci da diverso tempo

(Ilya S. Savenok/Getty Images for Fast Company)

L’attore ed ex wrestler The Rock – nome d’arte di Dwayne Johnson – è stato il protagonista di un lungo profilo uscito sull’edizione americana di GQ, scritto dalla giornalista Caity Weaver. Nell’articolo, The Rock parla di molte cose fra cui i suoi impegni da attore, gli esercizi che fa quotidianamente per mantenere il suo fisico e i suoi progetti futuri. Fra le altre cose, The Rock ha parlato della possibilità di entrare in politica e candidarsi a presidente degli Stati Uniti (cosa che era nata quasi per scherzo da una serie di articoli usciti negli anni scorsi). Parlando con Weaver, The Rock è sembrato decisamente aperto alla possibilità di candidarsi in futuro, anche se ad esempio non ha specificato con quale partito vorrebbe presentarsi (attualmente è registrato come elettore indipendente). Scrive Weaver:

Dopo averci pensato così tanto, Johnson non ha esitato quando gli ho chiesto se onestamente un giorno potrebbe lasciare la sua vita da attore più pagato al mondo – indubbiamente più agiata, divertente e redditizia di quella del presidente degli Stati Uniti – e candidarsi: «credo ci sia una possibilità concreta», mi ha risposto solennemente.

Johnson ha 45 anni, è nato ad Hayward in California ed è diventato noto in tutto il mondo all’inizio degli anni Duemila come wrestler. Dopo essersi ritirato dal wrestling ha iniziato una carriera da attore, che prosegue ancora oggi con notevole successo: nel 2016 è stato l’attore più pagato al mondo grazie alla sua partecipazione a diverse grosse produzioni come l’ottavo film della serie Fast and Furious e il film tratto dalla seria tv Baywatch (in tutto ha guadagnato 64,5 milioni di dollari, circa 59 milioni di euro).