Le prime pagine di oggi

Un carabiniere che ha seguito il caso CONSIP indagato per falso, il tribunale dà ragione alla candidata 5 Stelle rimossa dopo la vittoria delle primarie, e gli USA bloccano l'accordo sul clima

Su quasi tutti i quotidiani di oggi l’apertura è dedicata al caso CONSIP, con l’indagine su un capitano dei carabinieri del NOE accusato di aver falsificato un’intercettazione ambientale che accusava Tiziano Renzi, attribuendo all’imprenditore Romeo una frase pronunciata in realtà da Italo Bocchino. Il Manifesto e il Secolo XIX titolano invece sulla decisione del tribunale di Genova che ha dato ragione a Marika Cassimatis contro Beppe Grillo per l’annullamento delle primarie per la scelta del candidato sindaco a Genova del Movimento 5 Stelle, Avvenire si occupa degli attentati di domenica in Egitto, e l’Unità delle manifestazioni previste per il 25 aprile, mentre i quotidiani sportivi presentano la partita di Champions League di stasera fra Juventus e Barcellona, valida per l’andata dei quarti di finale.

Una newsletter sul dannato futuro dei giornali