(AP Photo/Bullit Marquez)

L’affollata processione del Nazareno Nero a Manila

Un milione e mezzo di cattolici ha sfilato per la città cercando di toccare una statua in legno di Gesù: le foto

(AP Photo/Bullit Marquez)

Circa un milione e mezzo di cattolici ha partecipato a Manila, nelle Filippine, all’annuale processione del Nazareno Nero in cui viene fatta sfilare una statua in legno di Gesù mentre centinaia di persone attorno cercano di toccarla o baciarla, convinte che abbia poteri miracolosi. Si crede che la statua – che rappresenta Gesù mentre trasporta la croce – sia stata portata a Manila nel 1606 da missionari spagnoli provenienti dal Messico: la nave su cui viaggiavano prese fuoco e la statua rimase danneggiata, ma si salvò e venne chiamata Nazareno Nero.

La processione è uno degli eventi più importanti per i cattolici del paese, che sono l’80 per cento della popolazione. Si fa a piedi nudi e attira centinaia di migliaia di persone, molte delle quali rimangono ferite nella calca: l’anno scorso ne sono morte due e più di mille sono rimaste ferite. Quest’anno circa 4 mila tra soldati, poliziotti e soccorritori erano presenti in caso di emergenza, ma non ci sono stati incidenti gravi.