• Cultura
  • mercoledì 26 Ottobre 2016

Città familiari

Un progetto fotografico mostra che lo sviluppo urbano di molte città nord-europee è sempre più simile, con quartieri che si assomigliano tutti

Nel suo progetto Familiar il designer Luca Picardi – che vive e lavora a Londra – ha raccolto e studiato i progetti di sviluppo delle nuove aree urbane in alcune città del nord Europa – Londra, Stoccolma, Copenaghen, Amburgo, Oslo e Helsinki – e ne ha messo in evidenza le molte somiglianze tra loro.

L’idea del progetto gli è venuta passeggiando a Helsinki, dove si trovava per un progetto con il British Council per la settimana del design: «Ho trovato l’esperienza di girare per Jätkäsaari e Kalasatama, i nuovi quartieri di Helsinki, stranamente simile a quella che avevo passeggiando in alcune delle aree più recenti di Londra, come Nine Elms e Kings Cross». Da lì Picardi ha utilizzato internet come strumento di ricerca per studiare le somiglianze dei progetti di sviluppo urbani: per capire la geografia e la topologia degli spazi in riqualificazione ha utilizzato Google Earth, e Google Street View per esplorare virtualmente le zone. Poi ha iniziato a raccogliere e analizzare il materiale che trovava online, come i dati e le statistiche sulle nuove aree di sviluppo, cianografie, programmi di pianificazione e brochure di marketing, e li ha raccolti in un libro, Familiar, che mostra come spesso siano intercambiabili.