Pete Burns nel 2006 durante una puntata della versione britannica del Grande Fratello VIP (Gareth Cattermole/Getty Images)

La morte di Pete Burns, il cantante dei Dead Or Alive

Aveva 57 anni ed era diventato famoso per una canzone che si balla ancora oggi, 30 anni dopo

Pete Burns nel 2006 durante una puntata della versione britannica del Grande Fratello VIP (Gareth Cattermole/Getty Images)

Il cantante britannico Pete Burns, nome d’arte di Peter Jozzeppi Burns, è morto domenica 23 ottobre a 57 anni per un arresto cardiaco. La morte di Burns, che era diventato famosissimo negli anni Ottanta grazie alla canzone “You Spin Me Round (Like a Record)” della sua band Dead or Alive, è stata confermata con un comunicato diffuso lunedì da suo marito Michael Simpson, dalla sua ex moglie e dal suo manager.

Il cantante e musicista inglese Marc Almond lo ha ricordato così su Twitter:

Burns era nato nel 1959 in Inghilterra, sua madre era un’ebrea tedesca scappata dalla Germania nazista e suo padre un soldato dell’esercito inglese, originario di Liverpool. Dopo aver lasciato la scuola a 14 anni, Burns aveva cominciato a suonare e a lavorare in un negozio di dischi a Liverpool. Nei primi anni Ottanta, con Mike Percy, Steve Coy e Tim Lever aveva fondato i Dead or Alive, il gruppo con cui diventò famosissimo in tutto il mondo grazie a “You Spin Me Round (Like a Record)”, uscita nel 1985. Burns, che era famoso per il suo aspetto androgino e per usare spesso vestiti e acconciature femminili, aveva poi continuato a cantare con i Dead or Alive e come solista senza ottenere mai un successo paragonabile a quello di “You Spin Me Round (Like a Record)”. Negli ultimi anni della sua vita aveva anche avuto diversi problemi economici, aggravati dalle spese che dovette sostenere per rimediare a una complicazione di una delle molte operazioni di chirurgia estetica a cui si sottopose.