© Marc Yankus, "Three Buildings on West Tenth Street", 2015, Archival pigment print, Courtesy of ClampArt, New York City
  • Cultura
  • venerdì 30 Settembre 2016

Un nuovo sguardo su New York

O meglio, sui suoi palazzi e grattacieli, fotografati da Marc Yankus senza gente e macchine intorno

© Marc Yankus, "Three Buildings on West Tenth Street", 2015, Archival pigment print, Courtesy of ClampArt, New York City

Palazzi e grattacieli costruiscono l’immagine e l’identità di una città: alcuni sono famosi tra abitanti e turisti per la loro bellezza (o bruttezza), ad altri ci passiamo davanti senza notarli, ritenendoli anonimi o poco interessanti. Marc Yankus è un fotografo di New York che ha ritratto gli edifici della sua città isolandoli dal traffico e dalle persone attorno per evidenziare la loro architettura e mostrare come, secondo lui, andrebbero guardati.

Yankus ha spiegato: «Gli edifici sono un po’ come gli alberi. Sono silenziosi. Sono alti. Ci circondano e sono testimoni delle cose che succedono. Se avessero una coscienza avrebbero visto tutte queste vite diverse; persone che muoiono, nuove persone che si trasferiscono […]». Yanjus ha fotografato edifici storici e molto famosi, come il Flatiron, e altri che lo sono meno ma che raccontano un pezzo della città e della sua storia. Dal 13 ottobre al 26 novembre queste e altre immagini saranno esposte alla galleria ClampArt di Manhattan, a New York, per la mostra The Secret Lives of Buildings.