(Ben A. Pruchnie/Getty Images)

«Gandalf non celebra matrimoni»

Lo disse Ian McKellen al fondatore di Napster, Sean Parker, che nel 2013 gli chiese di celebrare il suo matrimonio in tema "Signore degli Anelli"

(Ben A. Pruchnie/Getty Images)

Ian McKellen, l’attore britannico diventato famoso dopo una lunga carriera grazie al ruolo di Gandalf nelle trilogie di film del Signore degli Anelli e Lo Hobbit, ha raccontato che nel 2013 gli fu chiesto da alcuni amici comuni di celebrare vestito da Gandalf il matrimonio tra il miliardario americano Sean Parker – fondatore di Napster e uno dei primi soci di Facebook – e la sua allora fidanzata, la cantante Alexandra Lenas. McKellen – che ha una licenza per officiare matrimoni civili – ha spiegato di aver rifiutato l’offerta perché non gli piaceva l’idea di mettersi in costume e ha detto di aver fatto sapere a Parker:

Mi dispiace, ma Gandalf non celebra matrimoni.

Il matrimonio a tema Signore degli Anelli tra Parker e Lenas c’è stato comunque, quello stesso anno.

Ian McKellen, nato a Burnley nel 1939, ha recitato in decine di film per il cinema e la televisione, ha lavorato come doppiatore ed è un noto attore di teatro. È stato nominato due volte all’Oscar, per Demoni e dei prima e per Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello poi, e ha vinto un Golden Globe nel 1997 come Miglior attore non protagonista per il film televisivo Rasputin – Il demone nero.