• Video
  • venerdì 5 agosto 2016

È meglio l’orgasmo maschile o femminile?

In questo periodo si discute molto sulla funzione biologica dell’orgasmo, e non si è ancora arrivati a una risposta definitiva su quello femminile.
Ma per rimanere alle cose che sappiamo con certezza: quali sono le differenze fondamentali tra l’orgasmo femminile e quello maschile? E soprattutto: ce n’è uno meglio dell’altro? Quale? Il video di AsapScience cerca di dare qualche risposta.
Per quanto riguarda la durata, l’orgasmo femminile dura circa 20 secondi, mentre quello maschile dura dai 3 ai 10 secondi.
Però gli uomini hanno un orgasmo nel 95% dei loro incontri sessuali, mentre le donne soltanto nel 69% dei rapporti.
Va considerato che il dato varia sulla base dell’orientamento sessuale. Ad esempio: le donne omosessuali hanno il 12% di orgasmi in più rispetto alle donne eterosessuali.
Questo potrebbe dipendere anche dalla durata del rapporto sessuale: le donne omosessuali hanno rapporti che durano in media 30-45 minuti, mentre le donne che fanno parte di coppie eterosessuali hanno rapporti di 15-30 minuti.

Alla richiesta di descrivere ciò che provano durante un orgasmo, però, uomini e donne rispondono in modo estremamente simile: le aree del cervello che si attivano durante l’orgasmo infatti sono esattamente le stesse, nonostante siano diverse quelle che si attivano durante la fase di eccitazione.
Dopo un orgasmo viene sonno sia agli uomini che alle donne (quindi se alle donne non succede, è vera la cosa che diceva Louis C.K.). Curiosamente, il sonno arriva più intensamente dopo un rapporto sessuale con un’altra persona, e non dopo un orgasmo raggiunto con la masturbazione (c’entra la prolattina).

Gli orgasmi multipli, infine, non capitano soltanto alle donne: agli uomini può succedere di avere orgasmi separati dall’eiaculazione, che succedono prima o dopo l’eiaculazione stessa.
Quindi pari, insomma.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.