(ANSA/FABIO CAMPANA)

L’erede di Pippo Baudo secondo Pippo Baudo

Indovinate chi è: Pippo Baudo ovviamente

(ANSA/FABIO CAMPANA)

Il 5 luglio sono stati presentati i palinsesti RAI per l’autunno 2016 e per i primi mesi del 2017. Una delle novità di cui si è più parlato riguarda il ritorno di Pippo Baudo a Domenica In, il programma che ha condotto già 12 volte: la prima nel 1979, l’ultima nel 2010. Baudo ha compiuto 80 anni a giugno e da qualche anno non lavorava più in televisione. Baudo è stato intervistato da Renato Franco per il Corriere della Sera e rispondendo a una domanda su chi sia il suo erede ha detto :

Sono l’erede di me stesso. Del resto il presentatore si distingue per gesto, voce, cultura. Caratteristiche e difetti che fanno l’insieme della personalità. Ogni conduttore è diverso dall’altro.

Baudo sarà anche direttore artistico di Domenica In, il programma della domenica pomeriggio di Rai 1, che quest’anno festeggia i 40 anni dalla sua prima edizione. Oltre a Domenica In Baudo avrà una partecipazione settimanale a I Fatti vostri, il programma della mattina di Rai 2, condotto da Giancarlo Magalli. Baudo condurrà una parte di trasmissione chiamata “”Questo l’ho inventato io”, in cui farà delle brevi “lezioni” sulla storia della televisione. Baudo è infatti famoso per la frase «L’ho inventato io», usata per parlare di importanti personalità dello spettacolo da lui scoperte o lanciate. Non è ben chiaro quando la disse per la prima volta. Tra quelli diventati famosi anche grazie ai suoi programmi o Festival ci sono Beppe Grillo, Heather Parisi, Lorella Cuccarini, Eros Ramazzotti, Laura Pausini, Andrea Bocelli e Giorgia.

Baudo è nato il 7 giugno 1936 a Militello in Val di Catania. Andò per la prima volta in tv nel 1959, come pianista di un gruppo musicale che partecipò a La conchiglia d’oro, un programma condotto da Enzo Tortora. Baudo ha condotto decine di programmi, se ne è andato due volte dalla RAI ma è tornato in entrambi i casi, ha presentato 13 Festival di Sanremo (due in più Mike Bongiorno) e ha condotto programmi famosissimi – Fantastico Luna Park, per dirne due – ed è la seconda persona per longevità in RAI: la prima è Piero Angela.