(Da "Star Wars: Il risveglio della Forza")

Ora sappiamo perché C-3PO ha un braccio rosso nell’ultimo Star Wars

Era una delle tante domande rimaste in sospeso: un fumetto spiega cos'è successo

(Da "Star Wars: Il risveglio della Forza")

C-3PO è un droide di aspetto antropomorfo che ha un ruolo piuttosto importante nei film della saga di Star Wars: c’è anche in Star Wars: Il risveglio della Forza, il settimo film della saga, uscito qualche mese fa. In quest’ultimo film C-3PO, il cui “corpo” è rivestito da una copertura dorata, ha però un braccio rosso: è una particolarità bizzarra ed evidente e i fan ci fecero caso già nel giugno 2015, quando uscirono alcune foto scattate sul set del film. A settembre, ancora prima che uscisse il film, fu spiegato che dopo il film sarebbe uscito un fumetto che avrebbe raccontato il perché di quel braccio rosso. Quel fumetto è uscito in questi giorni e si intitola Star Wars: C-3PO #1. Se siete così-tanto fan di Star Wars da voler leggere il fumetto, quello che sta per arrivare è uno spoiler; se siete fan, ma non-così-tanto, quella che sta per arrivare è un’interessante risposta a una delle tante rimaste in sospeso dopo Star Wars: Il risveglio della Forza.

Il fumetto Star Wars: C-3PO #1 racconta la storia di un gruppo di droidi che, insieme ai soldati della Resistenza (i ribelli buoni), hanno catturato Omri, un droide del Primo Ordine (i cattivi, che si ispirano all’Impero, quello “che colpiva ancora”). Omri ha informazioni utili alla Resistenza, che vuole quindi interrogarlo. Durante il viaggio c’è un incidente, l’astronave precipita e muoiono tutti tranne C-3PO e Omri, che devono però affrontare un po’ di problemi e vengono anche attaccati: è lì che C-3PO perde il suo braccio.

c3po

Nel fumetto Omri e C-3PO fanno profonde discussioni su cosa significhi essere droidi e su come i droidi vengano trattati dagli umani. Il sito Radio Times ha scritto: «Pagina dopo pagina C-3PO ricorda in modo poetico alcuni degli eventi della trilogia prequel [i tre Star Wars fatti dal 1999 al 2005] e discute di filosofia con Omri, che è decisamente nichilista».

(Dov’è l’isola che si vede alla fine di Star Wars: il risveglio della Forza)

Omri e C-3PO finiscono per diventare in qualche modo complici e amici e verso la fine del fumetto Omri decide di sacrificarsi per salvare C-3PO; prima di farlo, gli rivela tutto ciò che sa sul Primo Ordine. Omri si sacrifica andando sotto a delle piogge acide che danneggiano in modo irreversibile ogni suo componente: lo fa per riparare un radiofaro, che deve funzionare perché C-3PO si possa salvare. Le piogge acide sciolgono Omri e fanno vedere che il suo “corpo” è in realtà rosso, e non argentato come era sembrato fino a quel momento. Dopo che Omri “muore”, C-3PO decide di usare il braccio di Omri, in ricordo del suo sacrificio.

(Le somiglianze tra la trilogia originale di Star Wars e Il Risveglio della Forza)

(La storia del primo disastroso giorno di riprese di Star Wars)

(Cosa dicono le inquadrature di Rey nell’ultimo Star Wars)