Keith Emerson durante un concerto nel 2004 . (Frazer Harrison/Getty Images)

È morto Keith Emerson

Aveva 71 anni, era considerato uno dei migliori tastieristi rock degli anni Settanta: fondò il supergruppo Emerson, Lake & Palmer

Keith Emerson durante un concerto nel 2004 . (Frazer Harrison/Getty Images)

Venerdì 11 marzo è morto nella sua casa a Santa Monica, in California, lo storico tastierista rock inglese Keith Emerson, fondatore del famoso trio degli Emerson, Lake & Palmer. Emerson aveva 71 anni. Le cause della morte non sono ancora state confermate, ma la polizia sta indagando su un possibile suicidio, scrive Associated Press. La pagina ufficiale della band ha scritto su Facebook un post per ricordare Emerson:

Emerson era nato a Todmorden, nello Yorkshire, e fin da bambino aveva mostrato molto talento musicale. Da ragazzo suonò per qualche anno nei locali di jazz e blues di Londra, finché alla fine degli anni Sessanta fondò i Nice, una band di progressive rock. Nei Nice, Emerson si fece notare come un virtuoso dell’organo Hammond, uno strumento molto diffuso nel rock psichedelico e progressive degli anni Sessanta e Settanta, e nel 1970 fondò con il bassista Greg Lake (che aveva suonato con i King Crimson) e il batterista Carl Palmer gli Emerson, Lae & Palmer, uno dei “supergruppi” (quelle band formate tra musicisti già famosi e affermati, come i Cream) più famosi della storia del rock anni Settanta.

 

Nel primo anno di vita, gli Emerson, Lake & Palmer si esibirono al festival di Wight e firmarono un contratto con la Atlantic Records. Incisero sette dischi in studio, prima di sciogliersi nel 1979 (si riunirono poi nel 1991, si sciolsero un’altra volta e tornarono insieme per un tour nel 2010). Come solista, Emerson collaborò con vari artisti e compose musica da orchestra e colonne sonore, tra le quali quella di Inferno di Dario Argento e di I falchi della notte di Sylvester Stallone.